L’ Associazione dei Genitori del Comune di Cadorago è una associazione culturale senza scopo di lucro, apartitica, fondata nel 1993 da un gruppo di genitori che vollero riunirsi per dare vita ad alcune iniziative di interesse socio-culturale destinate ai loro figli e, più in generale, a tutti i minori del territorio. In questi vent'anni di attività l’Associazione si è proposta di:

 

 

     assumere iniziative volte all’inserimento sociale dei ragazzi creando momenti di positiva aggrgazione         

    fornire supporto alle famiglie nell’educazione dei figli creando offrendo servizi di conciliazione tei tempi di lavoro/famiglia                                         

     promuovere un ruolo più attivo e consapevole dei genitori  all’interno della Scuola e organizzando momenti di confronto fra di essi

.

 

Il Consiglio Direttivo eletto il 18/11/2018 sarà in carica per tre anni ed è composto da:

Lucia Dell'Aia (Bernasconi) - Presidente

Lorena Sonvico (Cairoli) - Vice Presidente

Angelo Tarenzi - Tesoriere

Elisabetta Bocci (Aiolfi) - Segretaria

Patrizia Lavarra (Cenedese)

Carmen Lentini (Frustaci)

Ilaria Monza (Turria)

Simone Nicotera

Angelo Giuseppe Tarenzi

Marco Valagussa

 

Responsabili e coordinatrici dei servizi sono Silvia Gelmetti e Michela La Rosa

 

L'Associazione Genitori è iscritta al Registro Provinciale delle Associazioni dal 2003 ed ha ottenuto il trasferimento alla sezione delle Associazioni di promozione sociale, alla posizione n° CO18, il 23/04/2008

Attualmente l’Associazione organizza e gestisce:

un Centro di Aggregazione Giovanile  denominato “Studio, gioco.. cresco”

Partendo dalle necessità delle famiglie sono stati sviluppati vari progetti che hanno  tutti come obiettivo comune la promozione della crescita armonica del minore attuata  attraverso le funzioni di ascolto, accompagnamento, sostegno, educazione e socializzazione.  Tutti gli interventi attuati ed in atto  vedono il minore, con i suoi bisogni, come soggetto centrale della progettazione.

Il C.a.g. è autorizzato al funzionamento dalla Provincia (Cadorago aut. n. 550 del 20/06/2000, Caslino aut. n. 551del 20/06/2000), riceve un contributo dalla Regione Lombardia, ed è gestito in convenzione con l'Amministrazione Comunale.

 

Il C.a.g. attualmente è così articolato :

-  Fuoriorario” è un progetto integrato, attivato presso le Scuole primarie di Cadorago, dal lunedì al venerdì, dalle 7.15  alle 18.00 (esclusi gli orari scolastici), che prevede l’accompagnamento dei bambini,da parte di educatrici qualificate della Cooperativa Le Caravelle con il supporto di genitori volontari,  nei vari momenti della giornata: dal preorario scolastico, attraverso l’assistenza nel momento del pasto, alle attività educative, ludiche, espressive e manuali realizzate nel pomeriggio.

-   Extratempo-Scuola Aperta” è un progetto integrato, attuato presso la Scuola Secondaria di 1° grado dal lunedì al venerdì dalle 13.00 alle 18.00 (esclusi gli orari scolastici), che permette ai ragazzi di studiare, confrontarsi, collaborare, sperimentarsi, socializzare e giocare esprimendo la propria individualità in un contesto di gruppo in grado di favorire lo sviluppo dell’autostima, di capacità critiche e di autonomia. Anche in questo percorso i ragazzi sono accompagnati e supportati da educatori qualificati.

"Vacanziamo"  è una proposta per i giorni di vacanza scolastica durante la festività del patrono, della Befana, di Carnevale e di Pasqua. Il progetto risponde al bisogno di conciliare i tempi da dedicare al lavoro e alla famiglia proponendo ai bambini attività varie (didattiche, laboratoriali, ludiche) e fornendo ai genitori una copertura oraria dalle 7.15 alle 18.00

 

 

 

un Centro Ricreativo Diurno  denominato "Campo scuola Estivo" autorizzato dalla Provincia (Cadorago aut. n1703 del 20/06/2000, Caslino aut. n.63 del 24/01/2002)

funzionante nelle due sedi di Cadorago capoluogo e nella frazione di Caslino al Piano  nei mesi di giugno, luglio, agosto e settembre dalle 7.30 alle 17.30. Il centro estivo propone attività animative, volte alla socializzazione, educative, volte al sostegno nell’esecuzione dei compiti delle vacanze, e ricreative accompagnate da gite e passeggiate.

 

 

una Banca del Tempo -“Il tempo di Momo”   (sospesa nel 2008)                       

progetto innovativo attivato nell'ottobre 2004 che prevedeva scambio di tempo per attività varie e di oggetti, senza movimentazione di denaro, che creando o approfondendo i rapporti tra le persone aderenti si prefiggeva di migliorare la vita quotidiana. Attualmente l'attività della BdT è sospesa.

 

 inoltre l'Associazione Genitori :

 

- propone progetti su temi specifici con attività di laboratorio per i bambini della primaria (tra cui per i DSA), finanziati attraverso bandi pubblici e privati

- organizza  incontri per i genitori, gite, feste, corsi e laboratori educativi , 

- pubblicava un "Notiziario".

Sono disponibili per la consultazione i seguenti bilanci :

2017/18 bilancio consuntivo e relazione    

  2016/17 bilancio consuntivo e relazione

2015/16 bilancio consuntivo e relazione